Barbabietola, tartufo e nocciole. Tre ingredienti non facili da sposare, ma uniti perfettamente in questo delicato risotto dagli chef de La Scuola de La Cucina Italiana.
4
14'
30'
Media

Ingredienti

  • 300 g /

    Riso Carnaroli

  • 50 ml /

    OLIO EVO 100% ITALIANO SOSTENIBILE

    Prodotto_Olive__ Scopri
  • 1 l /

    Brodo vegetale

  • 200 g /

    Purea di barbabietola

  • 50 g /

    Nocciole

  • a piacere /

    Parmigiano Reggiano

  • q.b. /

    Sale

  • PER LA SPUMA

  • 80 g /

    Burro

  • 30 g /

    Patate (lesse schiacciate)

  • 10 g /

    Aglio fritto

  • 10 g /

    Scalogno

  • 5 g /

    Acciughe

  • 5 ml /

    TARTUFO BIANCO

    tartufo Scopri
  • 70 g /

    Acqua

  • 6 g /

    Vino bianco

  • 20 g /

    Tuorlo d'uovo

  • 2 g /

    Sale

Scopri tutte le ricette

PREPARAZIONE

Formare la spuma al tartufo versando in una casseruola tutti gli ingredienti insieme all’olio extra vergine di oliva aromatizzato al tartufo bianco Zucchi, tranne i tuorli. Portare a bollore, cuocere a fuoco basso fino a che lo scalogno non sarà cotto. Frullare in un blender e versare i tuorli. Versare il tutto nel sifone ed inserire due cariche.
In un tegame far scaldare l’olio extra vergine di oliva 100% italiano sostenibile Zucchi, unire il riso e farlo tostare per circa due minuti a fuoco medio con una piccola presa di sale fino. Bagnare con il brodo bollente e far ridurre leggermente. Versare a più riprese il brodo bollente e cuocere per 14 minuti circa. A un minuto dal termine della cottura unire la purea di barbabietola. Togliere dal fuoco e mantecare con il restante burro e parmigiano.
Il risotto deve essere all'onda, cioè morbido ma mantecato.
Disporre il riso sui piatti da portata e posizionarci sopra la spuma con le nocciole tritate.

LO CHEF:

La Scuola de La Cucina Italiana

La prima scuola di cucina nata a Milano dalla famosa rivista.