Una combinazione di sapori unica, dove ogni ingrediente viene celebrato al meglio.
Grazie alla maestria di Chef Sadler, questo è un piatto prima da ammirare, e poi da gustare.

Ingredienti

  • 200 Gr /

    Farina integrale

  • 160 Gr /

    Farina bianca

  • 2 Kr /

    Cime di rapa

  • 400 Gr /

    Pomodori ciliegini freschi

  • 400 Gr /

    Mozzarella di bufala

  • 140 Gr /

    Pane nero passato al setaccio

  • 100 Gr /

    Pecorino grattugiato

  • 100 Gr /

    Pancetta affumicata

  • 50 Gr /

    Scalogno

  • 2 /

    Uova

  • 15 Gr /

    Lievito di birra

  • 500 Ml /

    Latte

  • 80 Ml /

    Birra chiara

  • 100 Ml /

    Olio EVO biologico

    bio-comunitario-1l Scopri
  • 50 Ml /

    AGLIO

    aglio Scopri
  • 1 Spicchio /

    Aglio

  • 1 Mazzetto /

    Basilico fresco

  • Quanto basta /

    Peperoncino tritato

  • Quanto basta /

    Sale

  • Quanto basta /

    Pepe

Scopri tutte le ricette

PREPARAZIONE

In una bacinella lavorate le due farine con il latte, le uova, la birra e il lievito, facendo attenzione a non formare grumi, poi fate lievitare per 2 ore circa a temperatura ambiente.

Pulite le cime di rapa e fatele cuocere in abbondante acqua salata, scolatele, fatele raffreddare e strizzatele bene.

Tagliate a julienne fine la pancetta affumicata e fatela sgrassare in una padella antiaderente, unite le cime di rapa e l’olio all’aglio e fate saltare, lasciando insaporire bene e poi raffreddare. Aggiun- gete il pecorino e la mozzarella tagliata a dadini, mescolate il tutto, salate e pepate e aggiungete un po’ di peperoncino tritato.

In una bacinella di plastica disponete i pomodori ciliegini interi, in- saporite con poco sale, uno spicchio di aglio in camicia, uno scalo- gno tagliato a pezzetti e tre foglie di basilico e irrorate di olio evo, chiudete bene con la pellicola trasparente, quindi fate cuocere in forno a microonde per 15 minuti alla massima temperatura. Toglie- te dal forno e frullate con il minipimer, passate la salsa al passino cinese e regolate di sapore.

Scaldate una padella antiaderente del diametro di cm 18 unta con olio evo e versatevi circa un decimo dell’impasto, fatelo rassoda- re e farcite con un po’ di cime di rapa saltate, poi richiudete la sfarinata ripiegandola a metà. Ripetete l’operazione per ciascuna sfarinata e, quando tutte le sfarinate sono pronte, disponetele su una teglia da forno coperta con un foglio di carta da forno legger- mente unta di olio evo e finite di cuocerle in forno a 180°C per altri 3/4 minuti.

Disponete su ciascun piatto di portata un po’ di pane nero passato al setaccio, formate dei piccoli fori con le dita e riempiteli con la salsa di pomodoro, irrorando con poco olio evo dolce delicato, e disponetevi le sfarinate calde.

Le altre ricette create da Claudio Sadler le trovate nel libro di Giovanni Zucchi L’Olio non cresce sugli alberi - L’arte del blending.

LO CHEF:

CLAUDIO SADLER
Claudio Sadler è uno degli chef più conosciuti in Italia, di sicura competenza e di razionale applicazione delle regole, ma anche di grande creatività.

“Cucina moderna in evoluzione”: è probabilmente questa la definizione che meglio descrive la sua filosofia culinaria. Milanese di nascita e per spirito, classe 1956, Claudio Sadler è oggi uno chef di fama internazionale insignito di ben 2 Stelle Michelin.

Per le sue ricette è sempre alla ricerca di armonia, semplicità e leggerezza, in un delicato equilibrio tra fedeltà alle tradizioni della cucina regionale italiana e reinterpretazioni illuminate da una creatività e una sensibilità artistica molto personali. Ciò è reso possibile grazie a un approccio allo stesso tempo metodico e aperto all’innovazione, basato su una salda competenza e su un’applicazione rigorosa delle regole.

Il percorso per la realizzazione di un nuovo piatto di Claudio Sadler è lungo e complesso: spesso sono necessari mesi prima che una portata entri a far parte del menu dello chef. Ma una volta promossa, ogni nuova creazione si rivela un piccolo capolavoro di gusto ed estetica.