Insalata mista con emulsione d'olio e limone | Olio Zucchi
Per condire un’insalata o delle verdure crude come il pinzimonio possiamo evitare di aggiungere sale miscelando un olio strutturato con la componente acida prescelta. Prova così!
4
-
15'
facile

Ingredienti

  • 80 g /

    rucola

  • 150 g /

    lattughino

  • 1 piccolo cespo /

    radiccio rosso

  • 250 g /

    pomodori datterino

  • 8 /

    rapanelli

  • 2 /

    cetrioli

  • 150 g /

    mais lessato

  • 4 cucchiai /

    OLIO EVO 100% ITALIANO 1l SOSTENIBILE LEGAMBIENTE

    Render_Zucchi_Sostenibile _1000ml Scopri
  • 4 cucchiai /

    succo di limone o aceto

Scopri tutte le ricette

PREPARAZIONE

Per preparare l'insalata mista con emulsione d'olio e limone sono necessari pochi e semplici passaggi. Eccoli.

Lavare e asciugare con una centrifuga tutte le insalate a foglia, quindi spezzettarle e disporle in una grande ciotola. Aggiungere i pomodorini tagliati a spicchi, ravanelli e cetrioli affettati e il mais sciacquato, mescolare con cura e distribuire nei piatti.
Mettere in un vasetto 3-4 cucchiai di olio extra vergine di oliva 100% Italiano da filiera certificata sostenibile Zucchi e il succo di limone o l’aceto, chiudere e agitare per circa 1 minuto ottenendo un emulsione da versare sull’insalata mista.

LO CHEF:

Giuseppe Capano
Chef Capano si occupa da sempre di cucina, salute, cibo e alimentazione concentrando il suo lavoro sugli effetti che il buon cibo e le buone ricette possono avere per il benessere delle persone.

La lunga carriera formativa lo ha portato a conoscere minuziosamente le componenti positive degli alimenti e a saperle valorizzare con gusto e attenta calibrazione organolettica ai fini del rilascio delle preziose sostanze contenute.
Ha collaborato e collabora con illustri medici e ricercatori per progetti sull’intreccio tra cucina e salute da cui sono nati numerosi libri oltre a quelli interamente dedicati alla valorizzazione del buon cibo in cucina attraverso l’uso sapiente delle tecniche di cottura e preparazione tra cui l’utilizzo dell’olio, in particolare quello ottenuto dalle olive, di cui è un profondo conoscitore sapendone esaltare al massimo le qualità e le caratteristiche sensoriali e condenti.