Girandola di verdure con olio sapido al sedano | olio Zucchi
Alcuni ortaggi presentano una sapidità naturale più accentuata che aiuta a compensare una bassa dose di sale nei piatti. Un esempio è il comune sedano verde che da sempre, sia fresco che essiccato, insaporisce efficacemente molte pietanze.
4
25'
50'
facile

Ingredienti

  • 1 tazza /

    foglie di sedano verde

  • 2 /

    zucchine

  • 1 /

    melanzana grande

  • 2 /

    peperoni rossi piccoli

  • 500 g /

    broccoletti

  • 2 /

    carote

  • 1/2 /

    cavolo rosso

  • 250 g /

    fagiolini

  • 2 /

    patate medie

  • q.b. /

    Olio EVO biologico 750 ml

    Render_Zucchi_ExtraBioComunitario_750ml Scopri
Scopri tutte le ricette

PREPARAZIONE

Per preparare la girandola di verdure con olio sapido al sedano sono necessari pochi e semplici passaggi. Eccoli.

Lavare, asciugare e tritare finemente le foglie di sedano mescolandole in una ciotola con alcuni cucchiai di olio extra vergine di oliva biologico dell’Unione Europea Zucchi e lasciandole in infusione per almeno 20 minuti.
A parte dividere i broccoletti in cimette, lavare i fagiolini pulendoli alle estremità, sbucciare e tagliare a cubetti carote e patate, lavare e affettare il cavolo rosso, cuocere a vapore o lessare tutte queste verdure conservandole ben croccanti.
Lavare e tagliare a fette le zucchine, sbucciare e tagliare in fette tonde la melanzana, dividere in falde i peperoni rossi dovo averli ben puliti, grigliare tutte queste verdure.
Creare nei piatti una composizione di verdure lessate e cotte alla griglia quindi condirle con l’olio aromatico al sedano senza unire sale.

LO CHEF:

Giuseppe Capano
Chef Capano si occupa da sempre di cucina, salute, cibo e alimentazione concentrando il suo lavoro sugli effetti che il buon cibo e le buone ricette possono avere per il benessere delle persone.

La lunga carriera formativa lo ha portato a conoscere minuziosamente le componenti positive degli alimenti e a saperle valorizzare con gusto e attenta calibrazione organolettica ai fini del rilascio delle preziose sostanze contenute.
Ha collaborato e collabora con illustri medici e ricercatori per progetti sull’intreccio tra cucina e salute da cui sono nati numerosi libri oltre a quelli interamente dedicati alla valorizzazione del buon cibo in cucina attraverso l’uso sapiente delle tecniche di cottura e preparazione tra cui l’utilizzo dell’olio, in particolare quello ottenuto dalle olive, di cui è un profondo conoscitore sapendone esaltare al massimo le qualità e le caratteristiche sensoriali e condenti.