Il loro nome non è sicuro: c'è chi le chiama "scarpelle", chi "scorpelle", chi "scroppelle" e chi addirittura "pizzell".
Quel che è certo, è che un Carnevale mangiando questi dolcetti molisani è un ghiotto Carnevale!
8
20
40
Facile

Ingredienti

  • 400 g /

    Farina

  • 4 /

    Uova

  • 1 bicchierino /

    Limoncello

  • FRIGGIMI 100% ITALIANO SOSTENIBILE

    Render_SleeveFriggere_ALTA XX Scopri
  • 200 g /

    Miele

  • 3 cucchiai /

    Zucchero

  • q.b. /

    Scorza grattugiata di un limone

Scopri tutte le ricette

PREPARAZIONE

Versate la farina a fontana su una spianatoia, unitevi al centro le uova, il limoncello, la scorza grattugiata del limone e impastate con le mani gli ingredienti fino a ottenere un impasto compatto.

Stendete l’impasto con un mattarello su una spianatoia infarinata e realizzate una sottile sfoglia, dopodiché con una rotella da cucina ricavate delle striscioline larghe circa 1 centimetro e lunghe circa 10 centimetri, quindi arrotolatele su loro stesse realizzando una sorta di rosellina.

Dopo aver fatto scaldare un’abbondante quantità di olio di arachidi in un ampio tegame antiaderente, friggetevi le scorpelle su entrambi i lati fino a quando non avranno assunto un invitante color nocciola.
A questo punto, scolatele e ponetele a sgocciolare dell’olio in eccesso su dei fogli di carta assorbente.

Fate sciogliere in un pentolino a fuoco basso lo zucchero e il miele e, una volta ottenuta un’emulsione omogenea, tuffatevi velocemente le scorpelle.

Sistemate i vostri dolcetti su un vassoio da portata e versatevi sopra l’emulsione rimasta.

LO CHEF:

Zucchi

Le ricette proposte da Zucchi promuovono la cultura dell’olio, una vera e propria arte che esprime tutti i valori dell’eccellenza e della passione italiana.