La schiacciata è un dolce tipico del periodo di Carnevale ma è buona tutto l’anno, perché nella sua semplicità è sempre una sorpresa. Un consiglio: la schiacciata non deve superare i 3 cm di spessore.
4
20 minuti
1 ora e 20 minuti
Facile

Ingredienti

  • 200 g /

    Farina

  • 1 bicchiere /

    Zucchero

  • 1/2 bicchiere /

    Latte

  • 1/2 bichiere /

    OLIO DI SEMI DI MAIS

    semi-mais Scopri
  • 1 cucchiaio /

    ARANCIA

    arancia Scopri
  • 1/2 bustina /

    Lievito per dolci

  • 2 /

    Uova

  • 1 cucchiaio /

    Burro

  • 1 cucchiaio /

    Farina

  • 400 ml /

    Panna fresca

  • 75 g /

    Zucchero a velo

Scopri tutte le ricette

PREPARAZIONE

Riscaldate il forno a 180°. Separate i tuorli dagli albumi e per il momento tenete da parte questi ultimi in frigo. Versate i tuorli in una ciotola ampia e sbatteteli con una frusta aggiungendo lo zucchero poco alla volta, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Versate il latte e l'olio di semi mescolando delicatamente, quindi incorporate la farina setacciata con il lievito, fino ad ottenere un composto omogeneo. Tirate fuori gli albumi dal frigo e, con una frusta, montateli a neve ben ferma. A questo punto, versateli nella ciotola con il resto del composto e con una frusta a mano incorporateli con lenti movimenti verticali, in modo che non si smontino.

Imburrate e infarinate una teglia da forno. Versate tutto il composto e fate cuocere in forno caldo per circa 20 minuti. Verificate la cottura infilando uno stecchino di legno al centro della torta, se rimane asciutto vuol dire che è pronta. Sfornate e lasciate raffreddare. Quando la torta è ben fredda, sformatela e tagliatela a metà in senso orizzontale.

Montate la panna ben fredda con 50 gr di zucchero a velo finché sarà ben ferma. Con un sac a poche o una spatola distribuite la panna sulla base della torta, quindi coprite con lo strato superiore. Fate una leggera pressione per compattare i due strati e pulite i bordi da eventuale panna in eccesso. Spolverate la superficie con lo zucchero a velo rimasto e lasciate riposare in frigo un'ora prima di servirla.

LO CHEF:

zucchi

Le ricette proposte da Zucchi promuovono la cultura dell’olio, una vera e propria arte che esprime tutti i valori dell’eccellenza e della passione italiana.