“I popoli del Mediterraneo cominciarono ad uscire dalla barbarie quando impararono a coltivare l’ulivo e la vite” (Tucidide – V secolo a.C.).

L’olio è l’alimento cardine della nostra dieta mediterranea, ma per secoli gli è stato preferito il burro, importato dagli Unni, considerato un alimento più “ricco” rispetto all’olio.

Come usare l’olio nella nostra alimentazione? Come sostituire il burro con l’olio? Ecco alcuni suggerimenti per ricette dolci e salate, ideali anche per la cucina vegana, in quanto non contengono proteine di derivazione animale:

1) Olio extravergine di oliva

L’olio evo è un’ottima alternativa per sostituire il burro in cucina: calcolate che 100 grammi di burro possono essere sostituiti con circa 80 grammi di olio evo. L’olio evo è perfetto per la preparazione degli impasti salati, oltreché per sostituire il burro in ogni tipo di cottura. Diminuite la quantità di olio evo per ottenere un impasto ancora più leggero.

2) Olio di semi di mais biologico

Come sostituire il burro nei dolci? L’olio di semi di mais ha un sapore più delicato rispetto all’olio evo e meglio si sposa con la preparazione di torte dolci. Ideale per preparare gustosi biscotti di pastafrolla vegana.

3) Olio di semi di girasole biologico

Questo olio dal sapore deciso, ma non quanto l’olio evo, si presta particolarmente bene per sostituire il burro nelle crostate. Le crostate, realizzate con questo ingrediente, sono un’alternativa leggera e gustosa, da farcire con il tipo di confettura che preferite.

4) Olio di semi di arachide

Ideale per preparazioni dolci, soprattutto con ingredienti come il cacao e la frutta secca. Le dosi per sostituire il burro con l’olio sono sempre le stesse, ma se volete ottenere un impasto ancora più leggero, potete diminuire la quantità di olio.