No, l’insalata non è solo un piatto leggero e frugale. Se si conoscono i modi migliori per condirla può diventare una pietanza completa, nutriente e assolutamente gustosa, da prendere in considerazione non solo come ultima spiaggia in caso di frigo vuoto o per chi segue una dieta dimagrante poco calorica.

Ci sono alcuni segreti del mestiere per insaporire ed esaltare il gusto della verdure, dalla preparazione della base sino all’accostamento tra i condimenti. Eccone alcuni.

Come preparare la base per l’insalata:

  • Lavare l’insalata sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra e lasciarla per qualche minuto a mollo in una ciotola. Successivamente risciacquare.
  • Asciugare le foglie dell’insalata con l’aiuto di un canovaccio pulito e riporla all’interno di una ciotola con bordo alto, per facilitare la fase di condimento. È possibile utilizzare anche la centrifuga manuale o elettrica per insalate.

Come condire l’insalata:

  • Non versare mai il condimento direttamente nel piatto: mescolando a parte gli ingredienti si otterrà un’emulsione densa in grado di non scivolare sulle foglie ma di aderire. In questo modo il cibo risulterà condito in modo omogeneo.
  • Ricercare le giuste proporzioni tra gli ingredienti è parte di un condimento delizioso. In linea di massima per ogni persona si può calcolare 1 cucchiaio di olio, un pizzico di sale e mezzo cucchiaio d’aceto.
  • L’abbinamento tra insalata e condimenti non deve semplicemente tenere conto del sapore. Per un risultato finale eccellente è importante unire alimenti che abbiano una consistenza o un peso simile, che tutto sia equilibrato e tagliato nella misura giusta. Foglie più grandi e dure potranno essere abbinate e ingredienti più spessi e pesanti. Foglie più fragili e sottili invece, con semi, chicchi o alimenti più piccoli e leggeri.

Idee per condimenti succulenti:

  • Per i palati più tradizionali: una vinagrette con olio extravergine d’oliva, aceto, sale e pepe, oppure una citronette con olio, limone, sale e pepe, da montare utilizzando una frusta o la forchetta.
  • Per i palati più decisi: olio aromatizzato al peperoncino per insalate di pasta colorate oppure olio allo scalogno dal gusto mediterraneo per insaporire dei crostini d’accompagnamento.
  • Per i palati cosmopoliti: un’idea per condire l’insalata potrebbe essere unire un pizzico di curcuma e dello zenzero grattugiato all’olio extravergine d’oliva per un’insalata dal tocco orientale.
  • Per i palati più innovativi: un’emulsione a base di olio d’oliva, limone, miele, sale e pepe da abbinare a radicchio, rucola, ravanelli.
  • Per i palati mediterranei: una salsa a base di yogurt, olio, pepe, sale, scorza di limone e basilico da abbinare a insalate a base di pollo grigliato e cetrioli o ai piatti dal gusto più secco.