Fare un’emulsione con l’olio Evo può rivelarsi un’idea originale se si vuole condire in modo diverso l’insalata, il pesce o la carne.

Con il termine emulsione si indica un composto di due liquidi in natura difficilmente mescolabili: si tratta di un liquido a base grassa e uno a base acida. I più classici esempi di emulsione sono la salsa vinaigrette, realizzata con olio Evo e aceto, la salsa citronette, preparata con olio Evo e limone, e la maionese, composta da olio Evo, limone e aceto.

Quale strumento utilizzare per l’emulsione?

Per emulsionare i due liquidi, rendendoli un composto omogeneo, si può utilizzare, oltre alla classica frusta da cucina, un frullatore a immersione. Mescolando a grande velocità i due liquidi si amalgameranno temporaneamente.

Quale emulsioni preparare con l’olio Evo?

Noi vi proponiamo 3 emulsioni con l’olio Evo come ingrediente protagonista. Ricordatevi di preparare l’emulsione poco prima di utilizzarla: gli elementi che la compongono torneranno a dividersi naturalmente in poco tempo.

Citronnette. Questa salsa a base di succo di limone, olio Evo e sale è particolarmente adatta per condire insalate, pesci e piatti di verdure, crude o cotte. In una ciotola, unite il succo di limone, il sale e il pepe e mescolate accuratamente per sciogliere gli ingredienti. Continuando a sbattere costantemente, ma in modo delicato, incorporate l’olio Extra vergine d’oliva fino a ottenere un’emulsione: in questo modo il condimento diventerà più denso e omogeneo. Fate attenzione affinché il sale si sciolga totalmente nel limone. Se le proporzioni di olio Evo e succo di limone non sono perfettamente bilanciate, la salsa non si addenserà: in questo caso aggiungete qualche goccia di uno dei due liquidi.

Vinaigrette. Questa emulsione arriva dalla Francia ed è l’ideale per condire verdure, pesce bianco o insalate. Si tratta di una salsa analoga a quella precedente, ma a base di aceto e con proporzioni leggermente diverse. In una ciotola, unite l’aceto di vino bianco, sale e pepe bianco, mescolando accuratamente gli ingredienti. Incorporate l’olio Evo fino a ottenere l’emulsione. Si possono aggiungere erbe aromatiche tritate quali: cerfoglio, dragoncello, erba cipollina e prezzemolo, ma fatelo solo all’ultimo momento, poiché l’acidità dell’aceto ne modifica il colore. Anche se la vinaigrette è più indicata per le verdure e alcuni tipi di pesce, se volete provare il gusto della vinaigrette sulla carne, sostituite l’aceto con laceto Balsamico di Modena IGP e aromatizzate con pepe nero in grani. Usate la salsa ottenuta per condire una tagliata di manzo o carni alla brace.

Emulsione di acqua di pomodoro e olio Evo. Frullate la parte interna dei pomodori e fatela colare utilizzando un colino cinese ricoperto con un foglio di carta assorbente in modo che faccia da filtro. Dopo un paio d’ore il liquido sarà filtrato, recuperate quindi l’acqua di pomodoro, versatela in un frullatore dove avrete già messo un albume d’uovo e aggiungete l’olio Extra vergine Dolce Fruttato, l’aceto bianco, sale, pepe e la lecitina di soia. Frullate bene il tutto e passatelo poi con il colino cinese.