Utilizzare l’olio per preparare dolci è un’ottima idea sotto molteplici punti di vista: da un lato permette, a chi è intollerante al lattosio, di non rinunciare alla bontà di uno spuntino dolce: dall’altro lato, i dolci con l’olio di semi mais o di girasole sono più leggeri e semplici da digerire, hanno una consistenza soffice e fragrante e si conservano più a lungo, perché privi di latticini. Abbiamo già visto come preparare una torta di mele con l’olio Evo al posto del burro, ma vi suggeriamo anche di realizzare una crostata usando un olio di semi a vostra scelta, come quello di semi di mais, reinterpretando così i sapori tradizionali.

L’olio di semi di mais è adatto a sostituire il burro nei dolci e dessert, avendo un sapore più delicato rispetto all’olio Evo, dal gusto pieno e deciso.

L’Italia può essere considerata a tutti gli effetti la patria dell’olio d’oliva, data la ricchezza di uliveti presenti sul territorio da Nord a Sud. Non esiste, però, solo l’olio di oliva, che resta comunque il vero protagonista della dieta mediterranea.

Conoscere i diversi oli è importante per poterli impiegare correttamente. L’olio di mais come dicevamo, è molto delicato, ottimo sia crudo sia per cotture brevi. Provate a realizzare una tradizionale torta paradiso con l’olio di mais al posto del burro: otterrete un dolce soffice. Anche la crostata all’olio di mais e all’olio Evo aromatizzato alla vaniglia sono varianti golose, ma leggere della versione tradizionale.

Le alternative di utilizzo dell’olio di mais per dolci sono molte: non vi resta che mettervi ai fornelli e iniziare a sperimentare. Utilizzate l’Olio di semi di mais biologico Zucchi, ottenuto mediante spremitura a freddo, filtrazione e lavaggio con vapore acqueo: questi processi ne garantiscono il gusto inconfondibile.