L’estate è arrivata e con lei la voglia di pranzi da vacanza, mozzarella e pomodoro a bordo piscina o insalate di riso sotto l’ombrellone. Sapori e piatti estivi da esaltare con un buon olio, meglio se extravergine d’oliva naturalmente. Sapevate, però, che ogni olio può avere usi alternativi al condimento ed essere il perfetto alleato per aiutarci a risolvere i piccoli inconvenienti che l’estate porta con sé?

 

Per esempio, come salvaguardare i capelli dal diventare secchi, sfibrati e spenti a causa dell’esposizione prolungata al sole estivo? La risposta – da abbinarsi sempre alle indispensabili protezioni solari per capelli in commercio – è l’olio di semi di lino: grazie all’apporto di acido lineoleico, che aiuta a regolare l’idratazione cutanea ed esercita un’azione elasticizzante, e al contenuto di tensioattivi che lo rendono delicato e poco viscoso, quest’olio è ottimo come maschera da applicare sui capelli per averli districati e luminosi anche in riva al mare.

 

L’olio d’oliva può essere, invece, il miglior amico della nostra pelle, “maltrattata” nelle vacanze estive da sole, sabbia e salsedine: il suo elevato contenuto di vitamina E e A e di acidi grassi insaturi lo rende perfetto come reidratante per la pelle e come ulteriore lenitivo (oltre alle apposite creme/gel in commercio) per allentare la tensione di lievi scottature sulla pelle.

 

Non avete resistito alla tentazione di una partita di beach volley sulla spiaggia ma senza il giusto riscaldamento ora vi sentite i muscoli indolenziti da fatica e calore? L’olio di semi di girasole arriva in vostro soccorso: rigenerante delle cellule dell’epidermide, emolliente, rinfrescante e idratante, può essere utilizzato come base per massaggi per dolori reumatici o tensioni muscolari.

 

Insomma, in estate a ogni inconveniente c’è un olio come rimedio!